imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Il Teatro Biondo di Palermo avvia il “Progetto Itaca”MORIRE PER UN SECCHIO D’ACQUAA VINNIGNA LA VENDEMMIA NEL TERRITORIO DI MELILLI“MUORIKAMURI” È IL CONCERTO-EVENTO CON LELLO ANALFINO, ANTONIO MODICA E IL RITORNO SULLE SCENE DELLA BAND “MAS-NADA”Nelle librerie il volume "Cinema Protogiallo italiano. Da Torino alla Sicilia, la nascita di un genere (1905-1963)"Cinema di Frontiera, slitta la XXII edizione. Correale: "Difficoltà a reperire fondi"Dolce&Gabbana presentano la nuova collezione DNA con uno spot girato nei vicoli dei borghi siciliani“UNA RAGAZZA PER IL CINEMA”: Paolo Caiazzo e Francesco Monte ospiti nella Finale a TaorminaAl via la rassegna Fasola Folk Fest 2022La prima edizione del Segesta Teatro Festival infiamma l'estate siciliana

Uici "Il Braille e la dignità dei non vedenti". Il convegno presso UNI Kore Enna in onore della Giornata sici

2022-02-28 12:20

Redazione

News, Notizie, conferenza, convegno, uici sicilia, eventi conferenze, UNI Kore, Kore Enna, Giornata siciliana del Braille,

Uici "Il Braille e la dignità dei non vedenti". Il convegno presso UNI Kore Enna in onore della Giornata siciliana del Braille

Si è svolta ieri nell’Università Kore di Enna la celebrazione siciliana della Giornata nazionale del Braille

uici-kore-2.jpeg

«Che il buon Dio salvi questo mondo e fermi i cannoni».

Nel saluto del rettore Gianni Puglisi, collegato da remoto, la crisi Ucraina è stata evocata nel corso della Giornata siciliana del Braille, celebrata presso l’Università Kore di Enna. L'incontro si è svolto presso l'ateneo ennese per il secondo anno consecutivo, come ha ricordato Stefano Salmeri, non vedente e docente di Pedagogia generale e sociale dell’Ateneo il quale, ha detto Puglisi, ha una “vocazione” per i corsi di sostegno, al punto che c’erano duecento studenti del Corso di Laurea in Scienze della formazione primaria a seguire gli interventi su questo «alfabeto tattile, strumento di lettura e scrittura che ha aperto il mondo della Cultura ai non vedenti» come ha detto, in collegamento web, il presidente regionaledell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, Gaetano Renzo Minincleri, che ha anche affermato: «Abbiamo imparato attraverso le mani grazie a questi sei puntini. Un metodo miracoloso se ci ha consentito di avere oggi tanti insegnanti, tanti studiosi tra i non vedenti»

Sempre via web, la vicepresidente nazionale Uici, Linda Legname, ha ribadito che: «Il Braille è un alfabeto, uno strumento che consente importanti processi d’inclusione e d’accrescimento culturale».

Per parlare della “vocazione” della Kore è poi intervenuta, in presenza, Alessandra Lo Piccolo, docente di Didattica e Pedagogia speciale della Kore e coordinatrice del Corso di specializzazione per il Sostegno agli alunni con disabilità giunto ormai al settimo ciclo, che ha detto: «L’Ateneo ha da sempre perseguito una collaborazione con il territorio all’interno di un percorso ampio che tiene conto sia dei deficitsensoriali ma anche di altre forme di disabilità».

uici-kore-1.jpeg

Scuola e Università poi, ha affermato Salmeri, devono chiedere sempre il massimo per non mortificare gli studenti, uccidendone le potenzialità. 

È seguito, poi, l’intervento di Nicola Stilla, presidente del Club italiano del Braille e vicepresidente della Biblioteca nazionale Regina Margherita di Monza, che ha sottolineato come la Giornata nazionale sia fondamentale per richiamare l’attenzione delle Istituzioni ma anche degli studenti che magari domani saranno docenti, sull’importanza di questo alfabeto che, dopo quasi duecento anni, rimane l’unico sistema di scrittura e lettura diretta a disposizione dei ciechi. 

«Le nuove tecnologie - ha confermato Santino Di Gregorio, presidente Uici di Enna - non possono sostituire il codice Braille, che, invece, si integra con periferiche tifloinformatiche come sintesi vocali, screen reader, display e stampanti braille, mettendoci in condizione di leggere in autonomia testi, elaborati, sussidi didattici e professionali». Il Braille, ha detto Salmeri in chiusura, non è un semplice sistema di lettoscrittura, perché ha consentito ai non vedenti di diventare cittadini del mondo con pari dignità.

Ecco perché, come hanno sottolineato tutti gli intervenuti, a cominciare da Francesca Oliveri vicepresidente regionale dell’Uici, non vedenti e ipovedenti devono conoscerlo obbligatoriamente.

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder