imageimage.jpegimage.jpeg
image-1
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

EVENTI

NOTA CRITICA

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

EVENTI

NEWS

NOTA CRITICA

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

L'attrice Teresa Mannino diventa "prof. in DAD" in alcuni video viraliCATANIA: SI INTERVIENE SUL TETTO DELLA CATTEDRALE DI SANT'AGATAL'ultimo libro di Francesca Gringeri Pantano racconta il marchesato di Avola nel 1500“Eden, Un pianeta da salvare”: su La7 Licia Colò racconta Isola Bella, Taormina e l’EtnaAugusta: alle Olimpiadi di Astronomia accedono alla fase interregionale quattro studenti della scuola RuizFIRMATI GLI IMPEGNI DI SPESA IN FAVORE DI 100 TEATRI SICILIANIUna collezione che non ci si aspetta nel cuore della Sicilia: l'Archivio di Comunicazione Visiva e libri d’Artista“CONTAMIN/AZIONE”: la 19° mostra di abiti e costumi teatrali dedicati a Sant'AgataLeo Gullotta compie 75 anni e festeggia la sua vita ricca di speranza ed entusiasmoNational Geographic definisce la Sicilia "Un triangolo che è quasi un continente"

La particolarità della festa di San Paolo Apostolo a Palazzolo Acreide

2017-06-27 15:48

Redazione

News, unesco, festa di spaolo, palazzolo, akrai,

La particolarità della festa di San Paolo Apostolo a Palazzolo Acreide

NEWS Palazzolo: colonia chiamata anticamente Akrai, fu edificata nel 664-663 a.C. dai Corinzi siracu

NEWS

image-asset-1579712954.jpegimage-asset-1579712954.jpeg

Palazzolo: colonia chiamata anticamente Akrai, fu edificata nel 664-663 a.C. dai Corinzi siracusani, settant’anni dopo la fondazione della città archimedea, nel 2002 insignita dall’UNESCO del titolo “Patrimonio dell’Umanità”, nominato uno dei borghi più belli d’Italia. Da anni è sede di una delle feste patronali siciliane più antiche e suggestive che attira turisti per il suo fascino e unicità: la festa di San Paolo, che si svolge il 28 e il 29 giugno, è davvero unica nel suo genere. 

Si dice che l’Apostolo visitò la comunità di Acrense durante il suo breve soggiorno a Siracusa, quindi il 21 Settembre 1688 venne eletto patrono del comune in provincia di Siracusa dietro decreto popolare.

Diverse riviste e televisioni italiane e straniere hanno in passato descritto questi due giorni e in occasione dell’ anno paolino il programma Rai ” A sua immagine” ha trasmesso in diretta la grandiosa “sciuta”, mentre Sky, sul canale “Marco Polo” ha mandato in onda per oltre un mese il proprioreportage su questo argomento.

image-asset-1579712954.jpegimage-asset-1579712954.jpeg

Nell’800 lo scrittore, letterato e antropologo Giuseppe Pitrè scriveva: “Chi ha visto in Sicilia una processione può dire di averne viste parecchie, tale è la loro somiglianza. Però non può dir lo stesso di quella di S. Paolo in Palazzolo”. Come gli si può dar torto? I momenti più caratteristici delle due giornate sono:

 

Mercoledì 28 giugno

ore 18.15 il “Giro di gala” dalla Basilica di San Paolo, con stendardi, bandiere, labaro, picchetto storico a cavallo, il Corpo Bandistico “Akray” e gli sbandieratori di Giarratana

image-asset-1579712955.jpegfoto4-1579712955.jpg

ore 20.30, la “Sciuta ra cammira”, ossia la Svelata della statua di San Paolo, che solitamente rimane coperta e nascosta per tutto l'anno, ad eccezione del 25 Gennaio e a Giugno, e viene accolta con le acclamazioni di festa “e cchi siemu tutti muti Paulu di la vita patronu”, “viva San Paulu” e “viva lu gran patronu”

Giovedì 29 giugno

ore 9 raccolta delle Cuddure o “u giro ro pani” per le vie del paese (un carretto viene spinto dai fedeli, raccogliendo i tradizionali pani a forma di ciambella decorati con serpenti, che verranno poi benedetti e venduti nel sagrato della chiesa)

ore 12 Santa Messa nella Basilica di San Paolo

image-asset-1579712955.jpegfoto4-1579712955.jpg

ore 13 la spettacolare e tanto attesa “sciuta” (uscita) della vara della statua del santo con la reliquia, accompagnata dal tradizionale lancio di quintali di “'nzareddi” di carta colorata, che in passato rappresentavano serpenti e in pochissimo tempo avranno coperto la piazza, i portatori devoti e i fedeli, tra fumi, botti e fischi, con grida e invocazioni verso il santo e le mani protese verso la statua

ore 20.00 dalla chiesa Madre Processione serale per le vie di Palazzolo Acreide

ore 24.00  i festeggiamenti si concluderanno con ilGala Pirotecnico, che inizierà non appena arriva la processione in basilica.     

Alessandra Leone    

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder