imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Torna a Palermo il Festival delle Letterature MigrantiCambio alla Direzione dell’Instituto Cervantes: per il prossimo quinquennio la sede di Palermo verrà guidata da Juan Carlos Reche CalaIl Teatro Biondo di Palermo avvia il “Progetto Itaca”MORIRE PER UN SECCHIO D’ACQUAA VINNIGNA LA VENDEMMIA NEL TERRITORIO DI MELILLI“MUORIKAMURI” È IL CONCERTO-EVENTO CON LELLO ANALFINO, ANTONIO MODICA E IL RITORNO SULLE SCENE DELLA BAND “MAS-NADA”Nelle librerie il volume "Cinema Protogiallo italiano. Da Torino alla Sicilia, la nascita di un genere (1905-1963)"Cinema di Frontiera, slitta la XXII edizione. Correale: "Difficoltà a reperire fondi"Dolce&Gabbana presentano la nuova collezione DNA con uno spot girato nei vicoli dei borghi siciliani“UNA RAGAZZA PER IL CINEMA”: Paolo Caiazzo e Francesco Monte ospiti nella Finale a Taormina

Gigi Proietti e le sue origini siciliane: ad una settimana dalla sua scomparsa il ricordo di un grande Maestro

2020-11-13 12:11

Francesca Brancato

News, Notizie, notabilis, eventi, cinema, teatro, Gigi Proietti, origini, omaggio,

Gigi Proietti e le sue origini siciliane: ad una settimana dalla sua scomparsa il ricordo di un grande Maestro

Le origini siciliane di Gigi Proietti e i suoi omaggi alla Sicilia

gigi-proietti-219828-1605269371.jpg

Ad una settimana dalla scomparsa del grande Maestro del teatro del cinema italiano Gigi Proietti, vogliamo ricordarlo attraverso il suo legame con la Sicilia

 

Gigi Proietti aveva origini siciliane e iblee, per la precisione di Vittoria (RG). Questo suo legame con la Sicilia è cosa poco nota ai più ed è ritornata alla luce proprio nei giorni scorsi, subito dopo la notizia della sua morte. Il nonno materno di Gigi Proietti, infatti, era di Vittoria e lavorava presso un albergo del centro cittadino della città ipparina. Il nonno materno, tale Ceci, ha vissuto a Vittoria per più di quarant'anni, prima di trasferirsi a Roma con tutta la famiglia. La mamma di Gigi si chiamava infatti Giovanna Ceci, casalinga; il padre di Gigi, Romano Proietti, era il tuttofare in un palazzo nobiliare. La famiglia viveva nella borgata del Tufello, a Roma. Nel 1958 Luigi prende la maturità classica al liceo Augusto 
e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza, che lascerà 
a pochi esami dalla laurea. Frequenta i corsi di Teatro dell’Università. Nel 1962 incontra Sagitta Alter, guida turistica svedese, 
con la quale convivrà più di cinquant’anni e avrà due figlie: Susanna, attrice, 
e Carlotta, costumista.

 

La sua carriera è costellata di successi: dagli inizi come cantante e attore, ai primi successi cinematografici come "Il Circolo Pickwick" (1967), dall'omonimo romazo di Dickens; passando per i programmi televisivi, come i one man show, fino ai grandi successi al cinema a teatro, come il doppiaggio del Genio della Lampada nella versione italiana del film Disney "Aladdin" o quello del Gatto Silvestro nei cartoni della Warner Bros; per non parlare poi della sua scuola di teatro e del suo Globe (che da oggi prenderà, invece, il suo nome), trampolino di lancio per molti nomi del mondo del cinema e della TV italiana odierni.

 

Nella sua carriera ricordiamo anche due omaggi alla sua terra d'origine, la Sicilia: insieme ad Antonello Falqui raggiunge la vetta artistica sul piccolo schermo con il varietà girato a colori Fatti e fattacci (1975), insieme a Ornella Vanoni, Giustino Durano e Massimo Giuliani, dove interpreta il cantastorie di una scalcinata compagnia di saltimbanchi in un viaggio a puntate attraverso il folklore di quattro città italiane: Roma, Milano, Napoli e Palermo; infine, in quello stesso anno, Proietti omaggia la Sicilia cantando in lingua siciliana la celeberrima Ballata di Carini, musicata da Romolo Grano e utilizzata come sigla iniziale dello sceneggiato televisivo L'amaro caso della baronessa di Carini (1975), diretto da Daniele D'Anza, con Ugo Pagliai e Janet Agren.

 

Poliedrico, istrionico e divertente. Con quell'umorismo amaro che non era tanto per ridere, ma che faceva riflettere, alla maniera pirandelliana. Mattatore, Maestro, voce iconica di intere generazioni e volto amato della TV, Gigi Proietti avrà sempre un posto nel cuore degli italiani e dei siciliani. 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2021 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder