imageimage.jpegimage.jpeg
image-1
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

INFO & CONTATTI

INFO & CONTATTI

MENU

MENU

NEWS

NOTA CRITICA

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

Altro giro altro set cinematografico per la Sicilia: le Madonie accolgono le riprese del film "Fortress"Castiglione di Sicilia (CT): tutto pronto per la presentazione del progetto (ìn)IsolaIL TEATRO GARIBALDI DI MODICA RIAPRE LE SUE PORTE AL PUBBLICO CON GRANDI NOMI, UNA RICCA STAGIONE TEATRALE 2021-2022"IMMAGINARI" il nuovo disco del duo Canarie, in uscita a NovembrePandemia e nuove opportunità: dopo la crisi la social media strategist Fede Miceli fa del nomadismo digitale il suo stile di vitaVII FESTIVAL DELLE LETTERATURE MIGRANTI “Corpo Condiviso”Taormina Gourmet 2021: tutto pronto per la 7° edizione della manifestazioneLezioni di teatro gratis al teatro Alfeo di Siracusa: Open Day Scuola di recitazioneMessina è capitale italiana dei cani guida per ciechi e ipovedentiDa ottobre al cinema il nuovo film di Leandro Picarella. Protagonista Atanus, il re dei maghi televisivi degli anni ’90

Il siciliano Roy Paci si fa portavoce del Primo Maggio Libero e Pensante di Taranto

2021-04-28 12:19

Francesca Brancato

News, Tavola Rotonda [Accuminciamu], notabilis, musica, siracusa, arte, primo maggio, cultura, roy paci, tavola rotonda, accuminciamu, primo maggio taranto 2021, primo maggio 2021,

Il siciliano Roy Paci si fa portavoce del Primo Maggio Libero e Pensante di Taranto

Il silenzio del Primo Maggio è in realtà quello di un'intera categoria

roypaci1maggio-1619604679.png

In poco più di un anno, dalla musica sui balconi e i terrazzi siamo passati al silenzio e questo la dice lunga sulla brutta piega che ha preso lo stato delle cose, specialmente se rapportate al mondo dell'arte e dell'intrattenimento dal vivo. 

In uno dei suoi ultimi post, il musicista e cantante siciliano Roy Paci, diventa portavoce del 1° Maggio Libero e Pensante di Taranto, che per l'edizione 2021 non avrà luogo. La decisione, presa di comune accordo dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti e dai direttori artistici della manifestazione, Roy Paci, Michele Riondino e Antonio Diodato, è stata presa con l’intento di esprimere solidarietà ai lavoratori dello spettacolo dal vivo e a tutti gli artisti, che da marzo 2020 hanno perso il lavoro, ritrovandosi ad affrontare una crisi di settore senza precedenti, privi di ammortizzatori sociali e di un’adeguata risposta da parte delle istituzioni.

 

Quest’anno non ci saranno esibizioni né concerti in streaming, poiché questo sistema, così come spiega il musicista siciliano, rappresenta una soluzione tecnica temporanea, ma non di certo la soluzione al problema. Per tanto, il 1° Maggio 2021 di Taranto sarà un momento di confronto e di riflessione fra i vari movimenti, associazioni ed attivisti, che comunque si incontreranno e confronteranno sul tema della tutela del settore dell'intrattenimento dal vivo, sui canali social del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, al fine di immaginare insieme nuovi orizzonti o comunque tentare di creare un’occasione per cambiare quello attuale. Allo stesso tempo, Roy Paci si unirà ad Aboubakar Soumahoro, per parlare della “Marcia degli Invisibili” che si svolgerà nella stessa giornata. Il dibattito, sarà moderato dalla giornalista de “Il Manifesto” Serena Tarabini.

È dura pensare all'assenza di quel grande e accogliente palco, montato con i sacrifici di tutti, per celebrare uno dei valori su cui si fonda il nostro Paese: IL LAVORO. Mancheranno le centinaia di migliaia di volti sorridenti e coraggiosi che, radunatisi da ogni parte d'Italia, intonano all'unisono i messaggi di speranza per un futuro del lavoro migliore, per tutele reali e garanzie per i lavoratori di ogni tipo. Con loro, anche le numerose storie raccontate sopra e sotto il palco, insieme alla forza di voler cambiare la storia di quella città, che come molte altre del Sud Italia devono scendere ancora a compromessi, senza mai abbandonare la speranza del cambiamento. Quello di Taranto sarà un Primo Maggio fatto di mancanze e di silenzi, che però, a più di un anno dall'inizio della pandemia da Covid-19, sono diventati assai più assordati di qualsiasi parola o slogan. I silenzi, infatti, non saranno solo quelli di Taranto, ma di Siracusa, Palermo, Catania e di tutte le altre città italiane dove purtroppo, ancora una volta, non potrà essere montato il palco per la celebrazione della Festa Internazionale del Lavoro e dei Lavoratori.

 

È il silenzio di un'intera categoria che ha deciso di dire basta e che non è più disposta ad aspettare per poter trovare delle soluzioni valide ad un problema troppo a lungo sottovalutato e messo da parte. Fare arte e cultura è una professione e si da il caso che sia anche una delle più importanti e proficue per il nostro Paese, e come tale va rispettata e tutelata, anche perché il rischio è quello di arrivare alla fine di questa terribile pandemia con una categoria lavorativa dimezzata o comunque privata di alcuni dei suoi più validi esponenti, che nel frattempo, magari, hanno dovuto ripiegare su altre professioni per poter continuare a vivere. Questa pandemia ha lasciato ferite più profonde di quelle sanitarie, aprendo una finestra su quello che per molti è solo "svago ed intrattenimento". Ora che ce ne siamo accorti, però, che l'intrattenimento dal vivo e la cultura sono un lavoro vero, il prossimo passo è quello di una tutela reale del settore e dei suoi lavoratori, altrimenti si rischia di far diventare l'Italia il Paese del mero guadagno ai danni della cultura. 

 

 

 

©riproduzione riservata 

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 

www.notabilis.it @ All Right Reserved 2020 | 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder