imageimage.jpegimage.jpeg
mock up contemporanea notabilis
notabilistestata1

facebook
youtube
instagram
notabilistestata1

MENU

INFO & CONTATTI

MENU

INFO & CONTATTI

NEWS

NEWS

NOTA CRITICA

NOTA CRITICA

EVENTI

EVENTI

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Notabilis è un quotidiano online esclusivamente culturale, che mette in evidenza persone, fatti ed eventi degni di nota in Sicilia. Crediamo che solo partendo da una maggiore consapevolezza culturale è possibile promuovere e costruire una Sicilia al passo con i tempi.

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

Knowhow SRL
Corso Gelone 116/C
96100 Siracusa
P.I. 01584160897

info@notabilis.it

redazione@notabilis.it

 

A PROPOSITO DI  CULTURA...

L'allegoria d'Amore di Peparini merita il lungo applauso del Teatro Grecop di SiracusaAl Teatro Greco di Siracusa Giuliano Peparini presenta "Horai. Le quattro stagioni" con Eleonora Abbagnato e Giuseppe SartoriAl via la stagione turistica 2024 del Sistema Rete Museale IbleiTutto pronto per la stagione "InTeatroAperto" a Modica, fra musica, arte e spettacoloGrandi applausi per il debutto del Miles Gloriosus tutto al femminile di Muscato al teatro Greco di Siracusa“SEPARATI IN CASA, MA NON TROPPO”: LA COMMEDIA FA IL PIENO, LA BENEFICENZA È GIA' SOLLIEVOIL TEATRO TRAGICO, NEI LAGER E LA NASCITA DEL PICCOLO TEATRO IN UN EXCURSUS IN VILLA REIMANN“PENSACI, GIACOMINO!”: AL GARIBALDI DI AVOLA UNA LACRIMA UN SORRISO, GRAZIE PIPPO PATTAVINAStanding ovation di 10 min per il debutto della Fedra (Ippolito portatore di corone) al Teatro Greco di Siracusa“Il mio onore è morto insieme a queste bestie”: registra il tutto esaurito il debutto di Aiace a Siracusa

“PENSAVO FOSSE AMORE …NON UN MATERASSO”: RISATE A CREPAPELLE. SE NE VEDONO DELLE BELLE

2023-11-22 14:59

Lucia Corsale

NOTE, Note TEATRO, eventi teatro, eventi siracusa, le note, recensione, le note teatro, sirausa,

“PENSAVO FOSSE AMORE …NON UN MATERASSO”: RISATE A CREPAPELLE. SE NE VEDONO DELLE BELLE

Un esilarante affresco sul matrimonio che,  tra parenti e tradimenti,  si tramuta spesso in pandemonio

img-20231122-wa0008.jpeg

“Pensavo fosse amore…Non un materasso”, la commedia brillante in due atti che, scritta e diretta da Deila Caruso, è stata portata in scena al Cine-Teatro “Aurora” dalla Compagnia teatrale “Sesto senso”, è un esilarante affresco sul matrimonio che,  tra parenti e tradimenti,  si tramuta spesso in pandemonio.  La scena si svolge all’interno di una casa di Milano, tra un tavolo di legno senza pretese e un divano. Il separé è parte integrante dell’arredo, nessun duomo vi è  stampato, lo sciabordio del  mare, evocativo della Sicilia, è tanto sospirato. La protagonista, Lorenza (attrice Daniela Iaia) infatti, è una nostra concittadina che, sposata a un meneghino, ha il  cuore a pezzi e dice basta a capo chino. Ci sarebbe certo anche il materasso, portato subito via, perché è lì – luogo del delitto – che ci fu lo spasso. Il marito, Roberto (l’attore, Salvo Campisi) l’ha tradita con la sua migliore amica, che, colta alla sprovvista, è scappata immediatamente, sperando di non essere vista. Lui, invece, indossa già i pantaloni, alla camicia mancano gli ultimi bottoni. Lei inveisce contro il marito, voglio il divorzio, sei tutto tua madre, che non ebbe quattro mariti soltanto, ma anche diversi amanti.

Lui tergiversa, assai sfacciato, vuole ridimensionare l’accaduto, e beh, molto facile, visto che non è lui il cornuto. Pur di difendersi attacca, dunque, l’onorabilità della suocera, una donna onesta, sposata da cinquanta anni, nessuno può parlarne male, testimoni la Madonna e tutti i santi. 

L’entrata in scena della bambina, Agnese(attrice Agnese Abbadessa)  che, zaino in spalle, vuole essere accompagnata a scuola, inchioda il padre alle sue responsabilità – della  scuola, della danza, dei compiti e perfino della ninna nanna se ne è occupata sempre la moglie – nessuno può negarlo, la verità lo sconvolge. Il palco, dunque, diviene una galleria di personaggi, Dio mio, Dio mio, sembrano tutti pazzi. E la lingua, dialetti napoletano, milanese, siciliano, un vero parapiglia. Lo psicologo è molto distratto, si addormenta pure, ogni tanto uno scatto. Il medico nuda la vuole visitare e non su un lettino d’ospedale. L’elettricista, arrivato per riparare il guasto, ha il fiato corto, sette piani a piedi, valica l’uscio gattonando. La postina all’atto della consegna delle diffide si fa gioco di lui, è un gran traditore, lo sfida. Un’ex compagna di scuola  fa delle avance a Roberto, ma lui resiste non vuole commettere un’altra defaillance. E il tizio che corteggia la suocera, non appena scoperto che i suoi quattro precedenti mariti sotto stati tutti seppelliti, fa i debiti scongiuri, formula magica e corno rosso, non mi tocchi questa sfortuna, la riduco all’osso. Il finale della commedia è lieto, la rappacificazione è un atto concreto. Gli interpreti, oltre quelli citati, sono stati: Enza Aliano, Ioli Toscano, Corrado Perricone, Maurizio D’Aluisio, Gianni Guadagni, Lucia Rendini, Paolo Costa, Giuseppe Motta, Vincenth Malato, Remigia Abela, Rosa Sciacca, Emma Amodeo. Ha presentato Stefano Ermellino; gli assistenti di palco sono stati Enza Aliano, Martina Quadarella; alla fotografia Alessia Tartaglia; riprese video Giuseppe Motta; alle luci e all’audio, Francesco Runa.

 

 

©riproduzione riservata

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Siracusa. Numero di iscrizione 01/10 del 4 gennaio 2010

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 

www.notabilis.it  |  All Right Reserved Notabilis © 2023 


facebook
youtube
instagram

facebook
youtube
instagram
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Notabilis